Aiuto

Valutazione Prestazione Arrampicatore (CPR) (ndt, in Inglese "Climber Performance Rating")

Un nuovo approccio per la valutazione e la classifica nel modo dell'arrampicata.

Perché avere un sistema di valutazione degli arrampicatori?Ritorna ai contenuti

Molti climber amano ricevere un feedback sui loro progressi e confrontarsi con i loro compagni e altri arrampicatori della stessa regione o in tutto il mondo. E sebbene l’arrampicata in competizione sia diventata sempre più comune e diventerà una disciplina nelle prossime Olimpiadi del 2020, non esiste ancora una classificazione standard per l’arrampicata in outdoor. Alcuni siti internet presentano dei sistemi di classificazione alquanto arbitrari elaborati senza alcun dato scientifico o statistico, offrendo così uno strumento limitato per misurare e monitorare i progressi personali.

Il team di theCrag è convinto che un sistema di classificazione rappresenti non solo uno strumento per mettersi a confronto con altri climber, ma anche per tener traccia dei propri progressi, essere da sprono per aumentare le difficoltà di arrampicata e di aiuto per individuare punti deboli e di forza. Un sistema di classificazione di ottima fattura deve essere in grado di servire sia a climber professionali che a principianti o arrampicatori assidui.

Per i principianti dovrebbe costituire uno strumento divertente e facile per tenere traccia dei progressi, per essere incoraggiati a proseguire e confrontarsi con i compagni. Per gli arrampicatori professionali un sistema di classificazione può invece costituire un importante strumento di lavoro e un biglietto da visita per raggiungere fama e fortuna. La comunità scientifica ne approfitterebbe per eseguire ricerche accurate all’interno di un campo sempre più in espansione.

Figura: cronologia CPR di Lee Cujes

Il grafico precedente mostra la cronologia CPR per uno degli utenti storici del sito, Lee Cujes. Potete leggere la guida Spiegazione della cronologia CPR per capire come interpretare questa cronologia e speriamo che sarete emozionati quanto noi di questa nuova funzione.

Obiettivi e sfideRitorna ai contenuti

L'obiettivo del CPR è fornire un sistema che rifletta il più accuratamente possibile la tua attuale capacità di scalata, e possa darti alcune previsioni della tua capacità nelle aree sconosciute. Il sistema di classifica deve poggiare su solide basi statistiche derivate dal mondo reale e su un valido modello teorico per la capacità di arrampicata e come si relazionano ai gradi di difficoltà.

Non tutti registrano le proprie ascensioni (spunte) allo stesso modo. Molti arrampicatori registrano solo le vie completate e non tutti i tentativi. Alcuni registrano solo le ascendenze più 'interessanti' o memorabili. Inoltre ogni ascensione è diversa, alcune sono lavorate, altre sono a vista, altre ancora da secondo ecc., ma il sistema dovrebbe utilizzare tutte le informazioni disponibili come un dato, quando possibile. Per questo motivo, la sfida primaria sta nell'utilizzare il più possibile delle informazioni fornite senza però penalizzare qualcuno per dati mancanti o incompleti o perché registra o meno tentativi e fallimenti. Il sistema, ovviamente, non può leggere le menti delle persone, può inoltre considerare solo la cronologia delle spunte e non è a conoscenza di quanto ti sia allenano, o se sei infortunato o hai mangiato troppa pizza. E chiaramente si basa su una registrazione onesta dei dati.

Un modello per l'abilità di arrampicataRitorna ai contenuti

Dopo numerose analisi statistiche di milioni di ripetizioni su theCrag, ed aver parlato con svariati arrampicatori di tutti i livelli ed altri esperti del settore, sono stati identificati quattro punti principali come fondamento della CPR, il nuovo sistema di valutazione dell'arrampicata.

Fattore di forza tra i gradiRitorna ai contenuti

Ogni grado è più difficile di quello precedente, ma cosa significa veramente? Non è possibile assumere semplicemente che ogni grado sia un po' più difficile di quello precedente. In realtà ogni grado è fondamentalmente un ordine di grandezza più difficile di quello prima, in altre parole l'arrampicata diventa esponenzialmente più difficile aumentando i gradi. Analizzando un ampio numero di ripetizioni si nota una chiara tendenza: un arrampicatore che ha appena spuntata la prima via ad un nuovo grado, avrà bisogno, in media, di fare P vie del grado precedente per migliorare la sua abilità.

Quindi per ogni via effettuata (successive ripetizioni della stessa non vengono considerate) il sistema ti dà circa P^g punti (g è il grado nel sistema interno necessario per convertire fra le diverse scale di difficoltà), applica alcune modifiche spiegate di seguito, quindi somma tutte le vie fino a produrre il punteggio finale. Viene quindi calcolato il logaritmo in base P di questo punteggio che viene alla fine convertito nuovamente ad un gradazione. Questa viene definita la tua ‘Valutazione Prestazione’ (CPR).

Consultandoci con arrampicatori professionisti, allenatori e utilizzando analisi statistiche, abbiamo scelto un fattore P = 5 nel sistema di classificazione Ewbanks. Ciò significa che, ai fini della classifica, 5 vie di un determinato grado sono equivalenti a una via del grado successivo.

Figura: cronologia CPR di Jakob Schubert

Solidificare un nuovo gradoRitorna ai contenuti

Viene fatta distinzione tra la CPR e il vostro grado secondo l’abilità di arrampicata. Se avete appena spuntato la prima via al nuovo grado X, la maggior parte dei climber non vi riterranno dei “climber al grado X”. Ci sono troppi fattori variabili che entrano in gioco, potrebbe trattarsi di una via leggera oppure potrebbe essere un ancoraggio, ecc. Se però eseguite diverse vie, l’opinione comune sarà che siete davvero in grado di arrampicarvi a quel grado. Per questo motivo il sistema applica una piccola sanzione che obbliga ad segnare tre spunte ad un particolare grado per la propria abilità personale al fine di far corrispondere il grado personale al grado indicato. Per quanto riguarda la CPR, viene conteggiata ogni ascensione e viene aggiunta ogni spunta al grado in questione. Questo numero 3 non è espresso secondo un qualsiasi principio di base bensì è il risultato dell’opinione della comunità di arrampicatori.

Scorrimenti di gradi per tipi di spuntaRitorna ai contenuti

Alcune ascensioni sono un lavorato pulito (red point), altre sono a vista, a moulinette, ecc. Come possono essere utilizzate tutte queste informazioni e normalizzate in funzione di un confronto adeguato? Un tipo di spunta è più difficile o più facile a seconda del lavoro aggiuntivo effettuato durante l’arrampicata. La ricerca delle vie rende l’arrampicata più difficile, per cui una salita a vista è più difficile e vale di più di un lavorato. Salire una via trad con rinvii in posto (pink point) non è così difficile come una via dove devono essere applicati i rinvii, per cui è più facile di un lavorato e ancor più facile di una a vista. Se si hanno due vie con difficoltà tecniche identiche ma una è sportiva e l’altra è protetta, un’esecuzione in lavorata (pink point) con rinvii a posto dovrebbe ottenere lo stesso punteggio, ma se la via trad viene eseguita a vista dovrebbe ottenere un punteggio maggiore perché più difficile.

theCrag ha analizzato tutte le spunte e ha rilevato chiari scostamenti di grado tra i tipi di spunta se si tratta di sportive, bouldering o trad, ecc. Ad esempio, nell’arrampicata sportiva i 2.1 gradi in lavorato risultano più difficili di quelli raggiunti con l’arrampicata a vista più dura in assoluto; la differenza tra la via lavorata con rinvii in posto e il lavorato nel trad è di circa 0.8 (v. figura 2 per maggiori dettagli). Sulla base di un’analisi statistica è stata elaborata una variazione delle spunte applicabile a tutti i tipi di spunta per ciascun tipo di arrampicata. Questa variazione viene successivamente applicata alle vostre spunte per calcolare la CPR personale. Quando si parla di gradi 2.1 vengono usati i gradi australiani Ewbank: ciò vale universalmente a prescindere dal sistema di gradi sebbene ogni sistema possieda le proprie “ampiezze” per ciascun grado da noi adeguate.

Abbiamo effettuato approfondite analisi statistiche per elaborare le variazioni di spunta. Vedi articolo Calcolare le variazioni di spunte.

AU
16 17 18 19 20 21 22 23 24 25
FR
5a+ 5b 5b+ 5c 5c+ 6a 6a+ 6b 6b+ 6c 6c+ 7a 7a+ 7b
UKT
4c 5a 5b 5c 6a 6b
YDS
5.8 5.9 5.10a 5.10b 5.10c 5.10d 5.11a 5.11b 5.11c 5.11d 5.12a 5.12b
A vista
Flash
Lavorato
Lavorata (pink point)

Figura: Trad variazioni di spunte

AU
16 17 18 19 20 21 22 23 24 25
FR
5a+ 5b 5b+ 5c 5c+ 6a 6a+ 6b 6b+ 6c 6c+ 7a 7a+ 7b
YDS
5.8 5.9 5.10a 5.10b 5.10c 5.10d 5.11a 5.11b 5.11c 5.11d 5.12a 5.12b
A vista
Flash
Lavorato
Lavorata (pink point)

Figura: Sportiva variazioni di spunte

BLDV
V0+ V1 V2 V3 V4 V5 V6
FB
4C 4C+ 5A 5A+ 5B 5B+ 5C 5C+ 6A 6A+ 6B 6B+ 6C 6C+ 7A
A vista
Flash
Lavorato

Figura: Boulder variazioni di spunte

Il presente grafico mostra la modalità con la quale le ascensioni di diversi tipi di spunta vengono valutati per le CPR. Ad esempio un’ascensione sportiva lavorata con rinvii in posto di grado 6c+ (FR) equivale ad un’ascensione in lavorato di grado 6c, un flash di grado 6b+ e a vista di 6b. I riquadri colorati attorno alla tabella dei gradi evidenziano questi scorrimenti e la quantità di gradi con i quali viene spostato il relativo tipo di spunta per il calcolo della CPR generale.

L'abilità di arrampicare decade nel tempoRitorna ai contenuti

Se smetti di arrampicare, le tue capacità decrescono. È abbastanza ovvio! Ma potrebbe essere che tu stia facendo del cross training a se provi ad arrampicare potresti addirittura essere migliorato, o magari non puoi arrampicare perché sei infortunato ed allora le tue capacità caleranno considerevolmente. Ci sono moltissime variabili sconosciute per questo fattore, ma certamente è più complesso dell'arbitrato taglio dopo un certo periodo introdotto da altri sistemi di classifica.

Il primo approccio che abbiamo provato è stato di cercare arrampicatori che avevano interrotto e poi ricominciato ad arrampicare per valutare quanto la loro abilità era calata. Purtroppo questo è per sua natura un set di dati incompleti, ma anche se lo fosse non sarebbe comunque affidabile perché ci mancano le informazioni sui motivi della pausa.

Il secondo approccio è stato di guardare ad un gruppo molto più ampio di arrampicatori che arrampicano regolarmente e valutare se e quanto progrediscono. Se la tua abilità aumenta ogni volta che arrampichi, ma decresce anche con la stessa frequenza, vuoi dire che sei in una situazione di equilibrio ed hai raggiunto un "plateau" da cui si può ricavare un tasso di decrescita. La realtà è che la maggioranza degli arrampicatori migliorano fino ad un certo livello rapidamente e poi rimangono a quel livello, questo ci da molti dati su cui lavorare. Il tasso di decadimento identificato ed applicato al tuo CPR è di 0.7 Ewbank all'anno.

Implementazione del CPRRitorna ai contenuti

Dopo aver effettuato questa approfondita analisi e convinti che il CPR abbia un valore sia per i singoli arrampicatori che per la comunità di arrampicata, theCrag ha deciso di ri-introdurre un sistema di valutazione e classificazione degli arrampicatori. Possedendo una solida base matematica e statistica, gli sviluppatori di theCrag sono davvero entusiasti di questo nuovo sguardo alla valutazione degli scalatori e siamo convinti che la creazione di un sistema di valutazione e classifiche degli scalatori possa essere spostate da un approccio arbitrario verso uno più scientifico e statistico.

RealizzazioneRitorna ai contenuti

Per rendere la CPR utile a tutti i climber, la teoria qui di seguito riportata è stata concepita facendo a priori alcune considerazioni pratiche e tenendo presente alcune caratteristiche. theCrag ha optato per il seguente approccio di implementazione:

  • Tre CPR distinte per bouldering (BPR), sportiva (SPR) e trad (TPR), in quanto questi tre stili si differenziano in maniera troppo profonda per poterli unire sotto un unico punteggio.

  • Vie spuntate da qualsiasi sistema di valutazione di grado vengono conteggiate sulla CPR personale. theCrag prende in considerazione oltre 20 diversi sistemi di valutazione di gradi di difficoltà in tutto il mondo e li converte in un sistema interno di valutazione dei gradi a fini di analisi e calcoli statistici.

  • Ogni climber riceve per ciascun stile praticato una CPR a partire dal primo segno di spunta, così da poter meglio monitorare i progressi effettuati dall’inizio. Ogni spunta conta per ciascun stile valido.

  • Sul profilo si vede la classifica a partire dal grado più difficile e a vista

  • In caso di vie ripetute varrà conteggiata la spunta con il punteggio maggiore. Si aggiungono poi gli scorrimenti e la riduzione. Ciò significa che la ripetizione di una via non andrà ad aumentare la CPR.

  • A fini di semplificazione, ciascuna CPR viene mappata tra un valore interno a theCrag al grado del vostro sistema locale di valutazione.

  • I gradi assegnati vengono utilizzati per valutare ciascuna spunta rispetto alle CPR per ciascun sistema di valutazione. L’utilizzo di gradi assegnati diminuisce la possibilità di commettere errori e rende la valutazione e la classifica più oggettive.

  • theCrag fornisce la CPR totale e una CPR con i singoli tempi, così da permettere un monitoraggio sulla tua CPR e una classifica cronologica (la migliore prestazione) nonché di formulare un giudizio sul corrente stato della tua abilità in arrampicata.

  • Avendo una natura gerarchica, le CPR possono essere elencate secondo falesia, area, Paese o a livello mondiale oppure secondo qualsiasi altro parametro come il genere o l’età. I parametri sono particolarmente utili quando si desidera confrontare le proprie prestazioni con quelle dei compagni sulla falesia preferita oppure per stilare classifiche a livello mondiale o in base a gare e competizioni.

ClassificaRitorna ai contenuti

Se un arrampicatore ha una valutazione allora ha una posizione in classifica. Oltre alla classifica globale puoi vedere classifiche al livello di una falesia o crearne con filtri personalizzati.

Tecnologia flessibileRitorna ai contenuti

Abbiamo sviluppato la tecnologia che genera le valutazioni in modo che fosse flessibile. Per esempio puoi creare una cronologia per le valutazioni di un'intera falesia.

Figura: cronologia performance per Arapiles

InserimentiRitorna ai contenuti

Per blogger ed arrampicatori con pagine personali abbiamo creato tutto quanto connesso con il CPR incorporabile. Ad esempio i grafici in questo articolo utilizzano componenti incorporati.

ConclusioneRitorna ai contenuti

Il team di theCrag ritiene che fornendo il CPR alla comunità di arrampicata non solo permettiamo agli alpinisti di quantificare il loro progressi personali nel tempo e di potersi confrontare utilizzando una solida base con i loro compagni o concorrenti. Pensiamo inoltre che il CPR possa aprire molte altre possibilità come ad esempi supporto per ricerche scientifiche, individuare gradi errati di vie, paragonare i gradi in diverse aree di arrampicata con una base statistica o valutare la tua correzione sul grado fra arrampicata in palestra ed in falesia. Si potrebbe anche pensare di identificare il miglior arrampicatore su placa o granito o rispondere a molte altre domande che si potrebbero avere. Vi invitiamo ad inviarci commenti e idee, contribuire alle nuove funzionalità connesse con il CPR e aiutarci a definire il futuro dell'arrampicata e della ricerca scientifica su di essa.

Come scalatore ottieni tutte queste funzionalità gratuitamente sul theCrag. È sufficiente iscriverti e iniziare a segnare le ascensioni.Sulla tua pagina di profilo potrai visualizzare i tuoi CPR e d alcune analisi statistiche di base.

Valuta e condividi questo articoloRitorna ai contenuti

Ti è stato di aiuto? Valuta questa pagina 

Condividi questo

Deutsch English Español Français Italiano 한국어 中文